Bio Italian

Il soprano cinese Hui He è una delle più importanti cantanti liriche del mondo. Ha fatto il suo debutto con Aida al Grand Theatre di Shanghai, ma il lancio internazionale della sua carriera è avvenuto con la sua interpretazione del ruolo del titoli in Tosca al Teatro Regio di Parma. Hui He ha compiuto i suoi studi musicali e vocali in Cina e in Italia.  Nel 2000 ha vinto il secondo premio al Concorso Placido Domingo Operalia di Los Angeles, mentre è del 2002 la vittoria del primo premio al Concorso Voci Verdiane di Busseto. Dal suo lancio internazionale del 2002, Hui He ha cantato nei più importanti teatri del mondo, inclusi The Metropolitan Opera, la Wiener Staatsoper, Teatro alla Scala di Milano, Deutsche Oper di Berlino, Staatsoper unter den Linden di Berlino, Opernhaus di Zurigo, Opéra Bastille di Parigi, la Bayerische Staatsoper di Monaco di Baviera, il Gran Teatre del Liceu di Barcellona, il Teatro Real di Madrid, il Teatro de La Monnaie di Bruxelles, la Lyric Opera di Chicago e l’Arena di Verona.  Quando ha fatto il suo debutto come Madama Butterfly alla Volksoper di Vienna, il Wiener Zeitung ha descritto la sua interpretazione come “la migliore Butterfly che si possa desiderare”. Hui He è una delle più popolari Aida del nostro tempo, definita dai critici come “l’interprete di riferimento di questo ruolo” (L’Opera) e ancora: “L’Aida di Hui He è una rivelazione” (Paolo Isotta). Il Corriere della Sera sulla sua Aida alla Scala ha scritto: “Aida seduce La Scala con la voce di Hui He”. Negli ultimi quattro anni ha cantato Madama Butterfly alla Bayerische Staatsoper, Tosca alla Deutsche Oper e alla Semperoper di Dresda, Il Trovatore all’Opéra National de Paris, La forza del destino al Teatro Filarmonico di Verona e allo Staatstheater Wiesbaden, Il Trovatore alle Chorégies d’Orange, Un ballo in maschera al Teatro dell’Opera di Roma, Un ballo in maschera e Madama Butterfly all’Opernhaus di Zurigo, Ernani all’Opéra de Marseille, Adriana Lecouvreur a Verona e al Salzburg Festival, Turandot al Teatro Comunale di Bologna, Dubai Opera e al Grand Theatre of Shanghai, Mimì al Puccini Festival, Madama Butterfly alla The Metropolitan Opera, Aida, Tosca e il Puccini Gala all’Arena di Verona, La Gioconda al Theatre de La Monnaie in Bruxelles e alla Deutsche Oper Berlin.  Ha cantato ogni anno dal 2004 al 2015 alla Wiener Staatsoper, dove tornerà per Madama Butterfly nella stagione 2020/2021. Si è esibita per undici anni senza interruzioni alla Deutsche Oper Berlin nei maggiori ruoli dell’Opera italiana. Ha interpretato Madama Butterfly, Tosca e Aida alla Bayerische Staasoper, ritornando spesso su questo palcoscenico negli scorsi anni.  E’ stata protagonista ogni anno, dal 2005 al 2020, all’Arena di Verona, raggiungendo un record storico per questo teatro.  In nove anni è stata invitata cinque volta dalla Metropolitan Opera, due volte nei panni di Aida e tre volte come Madama Butterfly. Nel 2019 ha fatto il suo debutto per la serie Met Live HD con la sua Madama Butterfly. Ha interpretato Tosca, Madama Butterfly e Aida al Teatro alla Scala, divenendo il primo soprano cinese ad aver cantato i ruoli del titolo sul leggendario palco della Scala.  Nell’estate 2019 ha fatto anche il suo debutto al Festival di Salisburgo con Adriana Lecouvreur, in una recita definita dalla critica come “una delle migliori di tutti i tempi” (Klassik Begeistert) e ancora “il pubblico ha acclamato la sua grande interpretazione […] ha una voce calda, una bellissima tecnica e la scena della morte era intensa” (Le Monde).  Nella stagione 2019/2020 ha fatto il suo ritorno al MET come Madama Butterfly, per dieci recite acclamate da pubblico e critica, ogni sera accolta ai saluti finali da una standing ovation. Dopo queste recite è tornata a Shanghai per il suo debutto cinese nei panni di Turandot. Dopo il lockdown è stata la prima cantante lirica ad esibirsi in un concerto con il pubblico in Italia, il 15 giugno. Durante la stessa estate ha cantato due estratti da Madama Butterfly in occasione del Puccini Gala all’Arena di Verona, il 22 agosto 2020.  La stagione 2020/2021, dopo averla vista tornare alla Deutsche Oper di Berlino con due recite de La Gioconda, vedrà il suo debutto a Catania il 15 ottobre con un recital intitolato Malinconia al Bellini Festival, e sarà alla Paride Venturi International Academy of Opera di Bologna nelle vesti di insegnante per una masterclass (20-22 ottobre).  Dopo questo farà il suo atteso debutto come Alzira all’ABAO Bilbao con la direzione del Maestro Daniel Oren, ritornerà in Cina per un tour di concerti e Turandot nella sua città, Xi’an. Tornerà alla Wiener Staatsoper con la sua ammirata Madama Butterfly. Più avanti nel 2021 tornerà alla Hamburg Staatsoper con Tosca. In aggiunta: nel 2019 Sony Classic ha pubblicato l’album Verdi Opera Arias, registrato con l’Orchestra e il Coro dell’Arena di Verona. Nello stesso anno il docufilm sulla vita di Hui He (Hui He: un soprano dalla via della seta diretto da Andrea Prandstraller e Niccolò Bruna, prodotto dalla RAI, Agnese Fontana, Rosario Di Girolamo, Duan Peng, Fan Weidong) è stato presentato al Biografilm Festival di Bologna e al Festival Cinema d’iDea dopo le apprezzate presentazioni in Cina e al Festival del Cinema di Venezia.  Nel 2017 la giornalista Melanie Ho ha pubblicato un libro sulla vita del soprano cinese intitolato Journey to the West – He Hui: A Chinese soprano in the world of Italian Opera, tradotto quest’anno in italiano con il titolo Dilegua, o notte! Tramontate, stelle! He Hui. Un soprano cinese nel mondo dell’opera lirica. Ottobre 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...